Print pagePDF pageEmail page
 

TEATRO MANZONI MILANO

dal 9 all'11 novembre 2012
 
 

LA VERA STORIA DI

ZORBA IL GRECO

 
 
coreografia Luigi Martelletta – musiche Marco Schiavoni
 
interpretato da

RAFFAELE PAGANINI 

 
scenografia Fioriggia Belardo
costumi Sartoria D’Inzillo
light designer Marco Corridori
 
 
 
Si apre il sipario, parte la musica, entrano i danzatori…arriva in scena Raffaele Paganini e arrivo il caldo e accogliente
applauso del pubblico. Magari si attendono anche le note del magico e vigoroso Sirtaki, il ballo per eccellenza di Zorba,
ma le musiche si alternano in una successione di brani che ricordano ma non rimarcano.
 
La vera storia di Zorba il greco si esprime sotto i nostri occhi attraverso danze, colori, gestualità e canto. E’ un viaggio oltre
che del personaggio, di cui conosciamo bene il temperamento, anche di ognuno di noi. Si è trasportati dal calore di una vita
carica di emozionanti storie. E’ un girovagare tra luoghi e vite per ritrovare la giusta collocazione. Forse, oggi, siamo tutti un
po’ “Zorba”?
Magari sì…cosa certa è la voglia di allegra evasione che tali storie portano con sé.
 
Le coreografie insieme ai giovani danzatori accompagnano due viaggi: il loro e quello degli spettatori. A capo c’è Zorba. Il lieto
fine scandisce le gioiose note di una musica che entra nel cuore e non fa pensare altro che alla festa. Il matrimonio di Zorba
si compie e i cuori di ognuno si rasserenano: il dolce finale a cui tutti vorremmo ambire. E se tutti siamo un po’ Zorba il greco,
allora, tutti possiamo sognare di vivere il nostro dolce finale accompagnati da una musica che scandisca il ritmo della nostra
felicità.
 
M. Londo
 
Contributo audio:
 
 
 
Categories: CURIOSITA'

Leave a Reply