Print pagePDF pageEmail page

Cinque giorni di performance / arte / musica rivolte anche a un pubblico con disabilità sensoriali

Dal 3 al 7 dicembre 2019
Auditorium “Stefano Cerri” – Biblioteca Valvassori Peroni 56 – Milano

TI INVITO A FEDORA

Associazione Culturale Fedora in collaborazione con il Municipio 3 di Milano martedì 3 dicembre, ore 18.00, inaugurazione

Dal 3 al 7 dicembre, presso l’Auditorium “Stefano Cerri” di Milano, Associazione Culturale Fedora, in collaborazione con il Municipio 3 di Milano, realizzerà una serie di iniziative culturali rivolte anche un pubblico con disabilità sensoriali. Ti invito a Fedora nasce con la volontà di raggiungere il più ampio pubblico possibile. Pensare a una platea “allargata” ai ciechi e sordi non è stata dunque una limitazione, ma al contrario la spinta per la creazione artistica.

Fedora è una delle “Città Invisibili” di Calvino, è la città dei desideri, il luogo dove ci piacerebbe vivere.

Tutti i giorni, dal 3 al 7 dicembre, il centro dell’evento sarà l’installazione In utero, nata dalla collaborazione di Associazione Culturale Fedora con il musicista, sound designer Tia Airoldi. Grazie alla straordinaria tecnologia di una pedana sensoriale, capace di trasformare i segnali sonori in vibrazioni percepite dal corpo, In utero propone un’esperienza immersiva, durante la quale ogni spettatore potrà provare la sensazione di ritrovarsi come all’interno dell’utero materno. Sarà possibile visitare l’installazione tutti i giorni, si consiglia la prenotazione.

FEDORA in utero

Un soundscape materno, fatto di cuore e di viscere, di voci e di soffi, di acqua e di carne, che vuol donare un momento immersivo nel quale ricontattare le primissime memorie sonore, e condurre il fruitore alla ricerca delle ragioni d’essere della propria sonorità e musicalità come abitante ed eterno scopritore di quel mondo “esterno” dopo che è stato abitante del mondo “interno”. Mattia Airoldi

Ti invito a Fedora nasce con la volontà di raggiungere il più ampio pubblico possibile. Pensare a una platea “allargata” ai ciechi e sordi non è stata dunque una limitazione, ma al contrario la spinta per la creazione artistica.

FEDORA

Venerdi 6 dicembre, dalle ore 18.00, sarà possibile partecipare ad Aperisegno, un aperitivo speciale in lingua dei segni. Un gioco rivolto a tutti, per mettersi alla prova con la LIS (Lingua dei Segni Italiana).

Sempre venerdì 6 dicembre, alle ore 23.00, ci sarà un concerto di Tia Airoldi, già fondatore della rock band The please, che sfruttando le potenzialità della pedana sensoriale, proporrà una selezione di suoi brani con “l’ambizione di fare musica vicino al cuore, per rimanere a cuore aperto”.

Durante tutta la durata della manifestazione saranno esposte le stampe calcografiche di Michela Concetti, opere che “si propongono di rappresentare la difficoltà di espressione e comunicazione”. Veri e propri bassorilievi cartacei che, a parere dell’artista, possono essere meglio apprezzati proprio con il tatto.

ASSOCIAZIONE CULTURALE FEDORA

Fedora nasce nel 2016 dall’incontro tra Ginevra Bocconcelli e Valeria La Corte, due operatrici culturali con la passione per le performing arts e con una forte sensibilità verso il mondo della disabilità. Nel 2017 si unisce al team Luca Falbo, educatore di AIAS Milano e disability manager. Nel 2018, il team decide di fondare Associazione Culturale Fedora, con sede a Milano.

Associazione Culturale Fedora vuole sensibilizzare la comunità ai temi delle disabilità sensoriali attraverso la realizzazione di attività culturali accessibili anche a persone cieche e sorde. Inoltre promuove buone pratiche legate all’accessibilità, sperimentando nuove forme di fruizione e nuove metodologie di sviluppo artistico, soprattutto attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie. www.assnefedora.com

TIA AIROLDI

Mattia “Tia” Airoldi ha fondato nel 2006 il gruppo alt/folk/rock The Please, con cui scrive e pubblica cinque dischi. Suona in Italia, dove con The Please e in “solo” apre i concerti di diversi artisti di fama nazionale e internazionale. Ha suonato in Canada, Germania, Svizzera, Polonia, Belgio e Inghilterra, partecipando tra le altre cose al Brussels Summer Festival e al Reeperbhan Festival ad Amburgo, oltre che al festival Mi Ami di Milano. A giugno 2017 produce e pubblica Morning News primo singolo come Tia Airoldi e nei primissimi giorni del 2018 pubblica il secondo singolo Dinner.

Dal 2011 è collaboratore artistico e formatore presso l’Associazione Culturale e Artistica ILINX con la quale realizza diversi spettacoli e attraverso cui si occupa di formazione musicale. Attualmente sta ampliando i suoi orizzonti grazie allo studio e alla pratica della  musico-terapia. www.tiaairoldi.com

LA PEDANA SENSORIALE

La struttura in legno, frutto dell’invenzione del lucchese Alfredo Di Gino Puccetti, nasce per permettere al figlio sordo di entrare in contatto con il mondo dei suoni, fargli sentire – con le vibrazioni – che i membri della sua famiglia hanno una voce e che sono tutte diverse e capire che si può percepire il movimento della melodia, il suono del mare, il crepitio del fuoco. www.contattodedo.it


INFORMAZIONI

martedì 3 dicembre, ore 18.00 – inaugurazione

orari visite: mar 20.00-23.00, mer e gio 18.00-22.30, ven 21.00-22.30, sab 15.00-21.00 (si consiglia la prenotazione)

venerdì 6 dicembre, ore 18.00 – Aperisegno | ore 23.00 – Concerto Tia Airoldi

ass.ne.fedora@gmail.com – 331 7620578
www.assnefedora.com
www.facebook.com/Associazione.Fedora

Categories: PROMPT

Leave a Reply