Print pagePDF pageEmail page
 

 
 

CONCORSO LIRICO LOFORESE

 

A MILANO SI REPLICA

 
 
Ha preso il via il 2 novembre a Milano la seconda edizione del Concorso Internazionale di Canto Lirico "Angelo Loforese", il primo nel suo genere ad essere ospitato nel capoluogo meneghino.
 
Nella sede del Circolo Filologico Milanese si sono esibite le più interessanti giovani voci del panorama lirico internazionale. Davvero prestigiosa la giuria internazionale chiamata a compiere il difficile lavoro di selezione delle migliori promesse del canto provenienti da ogni continente. A presiederla il Maestro Vittorio Terranova, coadiuvato dai Maestri Nicola Martinucci, Bonaldo Giaiotti, Eva Marton, Dennis O'Nell, Toni Gradsack, Gianni Tangucci, Gabor Meszaros e Cristina Ferrari.
 
 
Foto: Giulia Mozzini
 
 
Il concorso nasce da un'idea dell'Associazione Nusicale e Culturale Italiana di "Canto Lirico", ente espressamente dedicato alla promozione della lirica italiana nel mondo, alla conservazione delle tecniche artistiche dei Maestri Italiani e alla diffusione del Canto Lirico Italiano come patrimonio dell'Umanità.
 
Ma perchè intitolato proprio ad Angelo Loforese?
 
Il Maestro (classe 1920), denominato il "re del do" per i suoi celebri do di petto, è un celebre tenore italiano dalla lunghissima carriera internazionale.
Vincitore del Premio Caruso ed esibitosi nei teatri di tutto il mondo, compresi quelli del Brasile, Sudafrica e Giappone, ha al suo attivo oltre 80 Opere portate in scena.
Il suo nome è divenuto celebre anche per aver stabilito un primato piuttosto originale: è il primo tenore che sia riuscito a cantare, ad oltre 90 anni di età, le arie de "Il Trovatore", "Turandot" e i "Pagliacci". Nel 2013, all'età di 93 anni – in occasione del festeggiamento dei 60 anni di carriera – il Maestro si è infatti esibito a Milano nel ruolo di Manrico, celebre personaggio verdiano.
 
Il presidente dell'Associazione, Wang Huandong, già allievo del Maestro Loforese, vuole così rendere omaggio – attraverso il Concorso Internazionale di Canto Lirico a lui dedicato – alla cultura italiana e ad uno dei suoi protagonisti, rafforzando in tal modo anche il legame tra Italia e Cina attraverso la comune passione per l'Opera Lirica e il Canto.
 
Il Concerto dei Finalisti si è tenuto domenica 5 novembre presso la sede del medesimo Circolo e martedì 7 novembre per il Gran Gala conclusivo dei premiati con orchestra.
 
 
Foto: Giulia Mozzini
 
 
"Studiare, studiare, studiare.."
 
Ecco la frase guida per questo Concorso Lirico. Il M° Loforese, in essa, condensa tutto il lavoro di dedizione, passione e ricerca vocale che contraddistingue il percorso intenso di un cantante lirico. E non solo.
In questa stessa frase, composta da una stessa parola ripetuta tre volte; un verbo che esprime un'azione concreta, una propensione, un andare oltre…..un movimento in divenire.
Questo è il "canto" per l'anima di un artista; attraverso lo "studio" egli "diviene" si "realizza" si "palesa" si "riconosce" e comunica agli altri il proprio "sentire".
 
Il canto non è solo un moto verso qualcosa ma un movimento che dal dentro si evolve all'esterno dell'essere umano e si espande nel tutto.
 
In quel tutto, ci siamo noi che ascoltiamo e, se siamo attenti o addirittura rapiti, avvertiamo quell'anima che vibra per noi e ci eleva lo spirito.
 
Ecco, il canto lirico è "elevazione dello spirito". È quella suggestione di potenza unita a dolcezza e armonia.
 
Non certo facile selezionare tanti giovani talenti internazionali: gli occhi luccicanti e intimiditi, mani gelide e chiuse, cuori a mille e respiri profondi. La musica parte e ora tocca a te. Poi gli applausi. 
 
Non certo semplice il compito della giuria nel selezionare ma, doveroso impegno.
 
Il risultato: un momento di melodioso incontro di note che rievocano e ricreano emozioni sempre nuove. E la scoperta. E il futuro. 
 
Grazia al M° Loforese che ci ricorda che bisogna non fermarsi mai e cercare sempre nuovo senso in tutto quello che siamo e che facciamo. Arrendersi all'arrivo del traguardo non è vittoria ma un'occasione persa per crescere e migliorare. La sua età biologica ci insegna ad andare oltre e a non fermarci. Non esiste uno stop: esiste una continuità nell'andare avanti. Questa "spinta verso" contraddistingue i grandi Artisti e, il M° Loforese, è tra questi.
 
M. Londo
 
 
I finalisti vincitori: 
 

Premio Eccellenza:Premio Eccellenza

Hwan An – Cora del Sud – Baritono
Ha Sehoon – " – Tenore
Daria Chernii – Russia – Mezzosoprano
Julia Muzychenko – Russia – Soprano
Denis Pivnitskyi – Ucraina – Tenore 
Mareike Jankowski – Germania – Mezzosoprano
Giuseppe Di Stefano – Italia – Tenore 
 

Premio Eccellenza e Primo Premio Sezione Cina

Qianming Dou – Cina – Baritono 
 

Premio Giovane Talento

Giada Borrelli – Italia – Soprano
 

Terzo Premio

Badral Chuluunbaatar – Mongolia – Baritono
 

Secondo Premio

Aghenie Alexandru – Moldavia – Baritono
 

Primo Premio

Riccardo Della Sciucca – Italia – Tenore
 
 
 
 

 

Categories: BLINK, IN EVIDENZA, OPERA

Leave a Reply