Print pagePDF pageEmail page
 
 
 
FATEMI SPAZIO
 
 

FATEMI SPAZIO

 
di Eleonora Moro e Alfredo Colina
 
con Alfredo Colina
regia Eleonora Moro
 
 
 
Il 21 luglio 1969 alle 4:56 (ora italiana), a pochi metri dal suolo lunare, il comandante Neil Armstrong pronunciava parole che sarebbero entrate nella storia: "Un piccolo passo per l'uomo, un grande balzo per l'umanità".
E se tutto ciò non fosse mai accaduto? Se fose stata una mesinscena per simulare una rivoluzione scientifica mai realmente iniziata? Cosa succederebbe se gli scienziati fossero pronti solo ORA  a mandare qualcuno sulla Luna? Come verificare se, vista la crisi e i disastri ambientali all'ordine del giorno, la Luna possa essere nuovo luogo per costruire case e vendere terreni?
Lo spettacolo racconta in modo divertente e appassionato le avventure e gli espedienti di un improbabile naufrago poetico, che in modo rocambolesco e claunesco, troverà il modo di fare la vera rivoluzione scientifica.
 
 
 
FATEMI SPAZIO_a
 
 
Orario spettacoli: ore 21.00
Aperitivo: dalle ore 19.30 fino a inizio spettacolo
 
Dal 26 al 29 luglio
 
TEATRO LIBERO
via Savona, 10 – Milano
tel. 02 8323126
 
 
 

 
 
 

Teatro Binario 7 – Monza

 
8 – 9 – 10 – 11 novembre
 
 

FATEMI SPAZIO

 

ALFREDO COLINA VA SULLA LUNA

L’attore monzese torna al Binario 7 con la prima nazionale “Fatemi spazio”
regia Eleonora Moro
 
 
Alfredo Colina, insieme alla regista Eleonora Moro, aprono la stagione “Teatro + Tempo Presente 2012/2013” del Teatro Binario 7. 
 
– Il 21 luglio 1969 alle 4:56 (ora italiana), a pochi metri dal suolo lunare, il comandante Neil Armstrong pronunciava parole che sarebbero entrate nella storia: “Un piccolo passo per l’uomo, un grande balzo per l'umanità” –
 
Domande, dubbi, ipotesi e sogni…e se quello sbarco non fosse mai davvero avvenuto e solo oggi si fosse pronti a raggiungere la Luna!?
La protagonista per eccellenza, l’ispiratrice di poeti, amanti e sognatori, che risplende puntuale, in tutto il suo immortale fascino magnetico: la Luna.
 
Sulla scena, conosciamo un uomo semplice, anonimo, che magari non sarebbe mancato a nessuno qualora fosse partito per la Luna…ecco nascere la sua divertente e avventurosa storia.
 
Cosa ne emerge? Il bisogno dell’uomo alla ricerca di una felicità che non ritrova nel suo mondo: magari la Luna gli consentirebbe di restituire a quel pianeta Terra, di cui è figlio, lo stupore nella riscoperta della bellezza.
Le contraddizioni del mondo terrestre si scontrano con i sogni del protagonista e lasciano trasparire i veri tratti dell’odierna condizione umana.
 
M. Londo
 
 
 
Categories: SPETTACOLI

One Response so far.

  1. weightloss rumor ha detto:

    I’ve really enjoyed reading and reviewing the points in your well-written content. Thank you for presenting this useful information in an interesting and understandable format.

Leave a Reply