Print pagePDF pageEmail page
 
 
BaGS
 
PRESENTA
 
 
logo parsons
 
 

TOUR ITALIANO – estate 2013

 
 
Artistic Director
DAVID PARSONS
 
 
Executive Director
JOHN KRASNO
 
Associate Artistic Director
ELIZABETH KOEPPEN
 
Resident Lighting Designer
HOWELL BINKLEY
 
Dancers
ERIC BOURNE
STEVEN VAUGHN
MELISSA ULLOM
CHRISTINA ILISIJE
JASON MACDONALD
IAN SPRING
ELENA D’AMARIO
LAUREN GARSON
                                                                                                                     
REBECCA JOSUE, Company & Stage Manager
CHRISTOPHER CHAMBERS, Technical Director & Lighting Supervisor
 
 
Dopo il successo della tournée invernale 2012 con trentacinque date e una risposta entusiastica del pubblico, torna in Italia, a gran richiesta, David Parsons con la sua Parsons Dance. 
 
Una breve tournée estiva che Bags Entertainment è lieta di presentare al pubblico italiano.
 
 
In the End
 
 
David Parsons torna a incantare il pubblico con le coreografie gioiose e colorate che hanno sempre contraddistinto il suo lavoro.
 
Il debutto venerdì 12 luglio a Firenze. Il tour farà poi tappa a Como, Torino, Vicenza, Terni, Roma e Roccelletta. In programma “Kind of Blue”, “Caught”, “Ebben”, “In The End”, “Nascimento Novo” e l’ultima creazione “Round My World”.
 
 
 
 

Tour Italiano 2013:

 
FIRENZE – Museo del Bargello – venerdì 12 luglio 2013
COMO – Arena del Teatro – sabato 13 luglio
TORINO – Teatro Nuovo – domenica 14 luglio
TRIESTE – Politeama Rossetti – martedì 16 luglio
VICENZA – Teatro Comunale – mercoledì 17 luglio
TERNI – Anfiteatro Romano – giovedì 18 luglio
ROMA – Teatro Vascello – venerdì 19 luglio
ROCCELLETTA (CZ) – Parco Scolacium – sabato 20 luglio
 
 

Pragramma:

 

ROUND MY WORLD

2012

 
Coreografie David Parsons
Disegno luci Howell Binkley
Musiche Zoe Keating, “Arrival”, “Walking Man”,
“We Insist”, “Legions (Reverie)”
Costumi Emily DeAngelis
 
 
Interpreti
ERIC BOURNE, STEVEN VAUGHN, MELISSA ULLOM, CHRISTINA ILISIJE, IAN SPRING, ELENA D’AMARIO   
 
L’ultima creazione di David Parsons mostra una stupefacente varietà di forme e immagini che evidenziano come la globalizzazione e l’informatizzazione stiano rendendo il mondo un luogo sempre più piccolo. La musica di un violoncello solista è digitalizzata dal musicista/compositore Zoe Keating.
 
 

KIND OF BLUE

2001

 
Coreografia David Parsons
Disegno luci Burke J. Wilmore
Musica Miles Davis – “So What”
Costumi Mia McSwain
 
Interpreti
ERIC BOURNE o JASON MACDONALD
STEVEN VAUGHN o IAN SPRING
MELISSA ULLOM o ELENA D’AMARIO
CHRISTINA ILISIJE    
 
 
 “Kind of Blue” è una coreografia provocante e seducente interpretata da un quartetto di ballerini che si contendono la luce dei riflettori con movenze misurate ma disinvolte mentre volteggiano liberi esprimendo curiosità e sensualità. Sembra quasi che i ballerini esplorino i movimenti dei loro corpi, incantati e ammaliati dalle affascinanti note jazz di Miles Davis.
“Kind of Blue” fu commissionata da Umbria Jazz Festival in memoria del grande Miles Davis in occasione del 75° anniversario della sua nascita. Fu presentata in prima mondiale a Perugia nel luglio 2001. E’ la tipica coreografia di David Parsons carica di verve e ironia in un sensuale gioco di coppie.
 
 

NASCIMENTO NOVO

2006

 
Coreografie David Parsons
Disegno luci Howell Binkley
Musica Milton Nascimento
 
Interpreti
ERIC BOURNE, STEVEN VAUGHN, MELISSA ULLOM, CHRISTINA ILISIJE, JASON MACDONALD, IAN SPRING, ELENA D’AMARIO, LAUREN GARSON
 
 
Anni dopo la riuscitissima collaborazione con il mitico compositore Milton Nascimento, Parsons torna ai ritmi trascinanti ed esotici delle raffinate percussioni brasiliane in un pezzo che esplora i temi della sensualità e dello spirito di appartenenza a un gruppo, esaltato dalla straordinaria coesione dei membri della sua compagnia.
 
 

CAUGHT

1982

 
Coreografie David Parsons
Lighting Concept David Parsons
Disegno luci Howell Binkley
Musiche Robert Fripp, “Let The Power Fall”
Costumi Judy Wirkula
 
Interpreti
STEVEN VAUGHN o IAN SPRING
 
Sicuramente il pezzo più famoso dell’intero repertorio della compagnia, è stato creato da David Parsons per se stesso nel 1982. Grazie all’uso delle luci stroboscopiche, il ballerino è catturato al culmine di salti ed evoluzioni che lo fanno apparire continuamente sospeso in aria in un gioco di luci e di sorprendente atleticità.
La musica è di Robert Fripp (1946), chitarrista e fondatore dello storico gruppo inglese di rock progressivo King Crimson.
“Caught” è stata definita dalla critica “una delle più grandi coreografie degli ultimi tempi”.
 
 
oppure
 
 

EBBEN

2009 

Estratto da “Remember Me”
 
Coreografie David Parsons
Disegno Luci Howell Binkley
Musiche Alfredo Catalani tratte dall’opera La Wally
Arrangiamento musicale a cura di East Village Opera Company
Costumi William Ivey-Long
 
Interpreti
ELENA D’AMARIO, ERIC BOURNE
 
Affascinante studio sul desiderio, eseguito sulla musica di Alfredo Catalani dall’opera La Wally, “Ebben” è un estratto di uno dei più grandi, importanti e rivoluzionari lavori che David Parsons abbia mai tentato di creare. È parte di una performance multimediale e multidisciplinare che si avvale per la prima volta della collaborazione fra la Parsons Dance e una delle realtà musicali più interessanti presenti al momento nel panorama musicale americano: la East Village Opera Company.
 
 

IN THE END

2005

 
Corografie David Parsons
Disegno luci Howell Binkley
Musiche Dave Matthews Band
Costumi Mia McSwain
 
Interpreti
ERIC BOURNE, STEVEN VAUGHN, MELISSA ULLOM, CHRISTINA ILISIJE, 
JASON MACDONALD, IAN SPRING, ELENA D’AMARIO, LAUREN GARSON
 
IN THE END è stata commissionata dal Ferguson Center for the Arts della Christopher Newport University di Newport News in Virginia con la collaborazione della Jim and Linda Ellis Foundation.
 
Sulle note della celebri musiche della Dave Matthews Band, questa coreografia offre al pubblico una visione suggestiva, una danza frenetica che lascia il pubblico (e gli stessi danzatori) senza fiato. Una complessa combinazione di prese, salti, giri e passi dà vita a repentini e improvvisi cambi nella disposizione scenica dei danzatori. Parsons ha voluto creare in questo modo una danza ricca di intensità, teatralità e atleticità. “In the End” è un autentico testamento della creatività coreografica di David Parsons e del virtuosismo dei danzatori della compagnia.
 
 
RMW - Ian Spring, Melissa Ullom, Steven Vaughn, Elena D'Amario, Eric Bourne, Sarah Braverman by Krista Bonura
 
 
Categories: SPETTACOLI

One Response so far.

  1. rardDal ha detto:

    Hello. And Bye.

Leave a Reply